fbpx

Diagnosi delle emissioni evaporative

Diagnosi delle emissioni evaporative

Diagnosi delle emissioni evaporative

Il metodo di monitoraggio del sistema EVAP per le perdite viene controllato tramite l’uso di una sensore pressione del serbatoio del carburante. La prova viene eseguita dopo una lunga sosta a caldo, con normali temperature ambiente e velocità di crociera costanti. Il livello carburante deve essere di almeno 15% per attivare il monitoraggio.

Fase 1:

La prova iniziale del vuoto riguarda la chiusura della valvola di spurgo del filtro a carboni per sigillare il sistema, seguita dall’apertura della valvola di spurgo del filtro a carboni per sigillare il sistema, seguita dall’apertura della valvola di spurgo per creare una leggera depressione. Se non è possibile raggiungere la depressione/il vuoto, viene impostato un codice guasto per rilevare una grande perdita. Se prima di questa prova è stato rilevato un evento di rifornimento, potrebbe essere impostato un guasto per il tappo del serbatoio del carburante mancante.

Fase 2:

Se la prova per la fase 1 viene superata, la valvola di spurgo si chiude e il vuoto può essere stabilizzato. Se parte del vuoto è esaurita, può essere impostato un guasto per la tenuta della valvola di spurgo.

Fase 3:

Durante questa prova, il vuoto viene mantenuto per un periodo di tempo più lungo e i livelli di vuoto vengono confrontati all’inizio e alla fine della prova. In caso di leggera differenza, qui può essere impostato un codice di guasto per il rilevamento di una piccola perdita.

Fase 4:

Ora la valvola di spurgo è aperta e il vuoto può smorzarsi.

Fase 5:

La valvola di spurgo viene chiusa nuovamente ed è ammesso l’accumulo di pressione positiva nel sistema EVAP. La pressione del serbatoio viene misurata ed è inferiore alla soglia specificata; viene memorizzato nel sistema un guasto perdita rilevata.

L’integrità del sistema EVAP può essere provata utilizzando una pompa che pressurizza il sistema ed è in grado di rilevare perdite della misura dello 0,5mm. Il modulo di rilevamento perdite è costituito da un motorino CC per il funzionamento della pompa e da una valvola di commutazione normalmente aperta a 3/2. Durante le normali condizioni di funzionamento, la valvola di commutazione e la pompa non sono eccitate e l’aria viene aspirata attraverso l’ingresso dell’aria.

La prova di rilevamento perdite non viene eseguita ad ogni spegnimento del veicolo. E devono essere soddisfatte determinate condizioni:

Chiave su off, motore spento

Veicolo guidato per un periodo di tempo impostato, dopo una sosta a caldo.

Livello carburante in un intervallo da 15% a 85%

Tensione batteria oltre 11,5 Volt

Temperatura ambiente entro un certo intervallo.

Fase di calibrazione:

l’unità di controllo motore attiva la pompa per lasciare passare aria attraverso la valvola di commutazione e attraverso l’orifizio di riferimento. Il Circuito dell’aria viene completato consentendo all’aria di tornare all’ingresso della pompa. Il modulo monitora il flusso di corrente e memorizza questi dati come corrente di riferimento.

Fase prova:

Ora l’ECM attiva la valvola di commutazione e l’aria scorre dalla pompa all’impianto del carburante attraverso il filtro a carboni. La corrente della pompa viene confrontata con la corrente di riferimento. Una volta completata la prova, la pompa e la valvola di commutazione vengono nuovamente disattivate. Se viene rilevata una perdita, viene memorizzato un codice guasto e il sistema può essere disabilitato. Se la prova viene superata, il sistema ora è in grado di funzionare normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscrizione newsletter
Iscriviti per essere informato su tutte le Offerte e Novità.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.
Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13, Regolamento (UE) 2016/679  PRIVACY POLICY